Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Aspartame è davvero pericoloso? La trasmissione Report della Rai lancia pesanti sospetti, l’Efsa riesamina il caso. Il parere di Alberto Mantovani dell’ISS e i consigli dell’Inran

Domenica 29 aprile Report, il settimanale televisivo di attualità di Milena Gabanelli, ha mandato in onda un servizio di Sabrina Giannini sull'Aspartame (un dolcificante ottenuto da due aminoacidi e utilizzato in centinaia di prodotti alimentari al posto dello zucchero, per azzerare o ridurre drasticamente le calorie). Il servizio lascia intendere che ci possono essere dei rischi seri per la salute se si assume in dose elevate. È proprio vero?

 

Per superare  i livelli massimi di assunzione quotidiana previsti dall'Autorità per la sicurezza alimentare europea (Efsa), un bambino di 30 kg  dovrebbe ingerire: 4 lattine di bibite light a zero calorie, 2 yogurt, 2 merendine e 10 caramelle dolcificate con l'edulcorante! Per un adulto di 60  kg la quantità raddoppia.

Nel servizio Report insinua il dubbio che il valore massimo sia stato approvato dagli esperti internazionali dei vari Paesi,  sulla base di documenti scientifici proposti dal produttore americano (Searle) all'inizio degli anni 80'. L'accusa è di non avere utilizzato ricerche indipendenti ma pilotate, e quindi poco trasparenti. L'altra accusa rivolta all'Efsa è che tra i componenti della commissione esaminatrice ci sono persone legate alle industrie lasciando  intuire  un evident e problema di  conflitto di interesse.

 

Continua a leggere l'articolo   su ilfattoalimentare.it per conoscere il parere dell'Istituto superiore di sanità.