Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Coca-Cola censurata dall’Antitrust per un opuscolo su Famiglia Cristiana e una pubblicità su Panorama

coca-cola

La Coca-Cola ci ricasca. Nonostante le ripetute
sanzioni, i richiami, le multe accumulate in tutto il mondo per
pubblicità ingannevole, continua la sua politica di marketing molto
aggressiva sperando di passare inosservata. Non accade quasi mai.
L’ultimo episodio risale allo scorso mese di luglio, quando l’Autorità
garante della concorrenza e del mercato (Agcm) ha diffuso un parere
(vedi allegato)
in cui si dice che l’azienda, per evitare sanzioni nei confronti di
alcuni messaggi ingannevoli, ha ammesso i propri errori e ha promesso di
modificare il testo.

La pietra dello scandalo è un opuscolo pubblicitario
allegato al settimanale Famiglia Cristiana alla fine di luglio del 2012,
e un messaggio promozionale apparso su Panorama alla fine di agosto
dello stesso anno. Le informazioni nutrizionali contenute erano alquanto
discutibili. Un capitolo del testo elencava gli ingredienti utilizzati
per la preparazione della Coca-Cola.

 

Continua a leggere l’articolo   su ilfattoalimentare.it