Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Frutti di bosco: l’epidemia che ha colpito 1300 cittadini non è del tutto finita. Le carenze del Ministro Lorenzin

 

frutti bosco epidemia

La fase critica dell’epidemia dei frutti di bosco surgelati contaminati dal virus dell’epatite A si può considerare finita, anche se il focolaio non è stato individuato e “… i frutti contaminati potrebbero essere ancora in circolazione…”. Il quadro delineato dall’Efsa (Autorità per la sicurezza alimentare europea) a distanza di 20 mesi dall’inizio della crisi non è proprio confortante. L’epidemia ha colpito soprattutto il nostro paese con 1.300 casi accertati su 1.440 in Europa

L’epidemia ha colpito soprattutto il nostro paese con 1.300 casi accertati su 1.440 totali in tutta Europa (*), anche se i cittadini non se ne sono accorti. La stragrande maggioranza degli italiani ha continuato a mangiare tranquillamente macedonie, crostate alla frutta e altre leccornie senza porsi molti problemi perché Il Ministero della salute non li ha informati a dovere: il primo e unico annuncio destinato ai cittadini, oltre a non essere stato pubblicizzato è arrivato a distanza di un anno dall’inizio dell’epidemia, quando i casi accertati in Italia erano quasi 1.000!

Continua a leggere su Ilfattoalimentare.it