Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Lo scandalo della carne di cavallo causato dalla macellazione illegale di animali da corsa. Anche il Guardian porta avanti questa tesi

Cavallo-importato-italiaLa vicenda della carne di cavallo macinata
aggiunta alle lasagne ha coinvolto venti Paesi europei. Sui giornali
sono apparsi centinaia di articoli, ma c’è una domanda che resta senza
riposta. Perché utilizzare la carne di equino che costa più di quella
bovina per preparare  hamburger, ripieni per tortellini o carne tritata
per lasagne?

 

Se siamo di fronte a una truffa vuol dire che
qualcuno trae degli illeciti vantaggi economici. Ma questa storia ha
tutte le caratteristiche di un’operazione in perdita che difficilmente 
può interessare. Basta dire che fino a qualche mese fa nessuna azienda
ricercava carne di cavallo nel ripieno di lasagne e tortellini. Le
analisi di routine erano focalizzate alla ricerca eventuale di carne di
suino, di pollo di tacchino (dal costo inferiore) mentre il cavallo era
del tutto escluso. Pochi sanno che fino a qualche mese fa non esistevano
in commercio  kit di analisi per identificare la presenza di carne di
cavallo in carne di bovino!

 

Ma allora perché qualcuno decide di fare questa
operazione fraudolenta? Non siamo di fronte a un dispetto né tanto meno a
una beffa. Le autorità sanitarie non danno risposte chiare, c’è chi 
parla di origine sconosciuta, altri lanciano strali sull’etichetta poco
chiara facendo finta di ignorare che il Paese di origine non rappresenta
un elemento di prova!

Continua a leggere l'articolo   su ilfattoalimentare.it